Due TIR e mezzo carichi di generosità

ACP humanitarian aidRaccolta, UCRAINA_macro

Con questo titolo Gazzetta di Parma informa i suoi lettori sul carico di aiuti umanitari inviati in questi giorni in Polonia e Romania a cura di ACP Italia. Ringraziamo il nostro collaboratore Samuele Russo e la redazione della Gazzetta di Parma per questo interessante articolo.

Altri aiuti in Romania

ACP humanitarian aidRaccolta

Stiamo inviando in Romania, al confine con l’Ucraina, numerosi bancali di aiuti umanitari contenenti alimenti, prodotti per l’igiene, medicinali e coperte. Un particolare ringraziamento a tutti i volontari e a tutti coloro che hanno reso possibile questa spedizione, tra questi: la Chiesa Cristiana Evangelica Cinese in Italia e alcune Chiese del torinese.

TIR da Napoli arrivato al confine

ACP humanitarian aidAttività in confine, UCRAINA_macro

Questa mattina è giunto a #Dorohoi, al confine rumeno con l’Ucraina, il TIR di aiuti umanitari partito dalla sede ACP di Napoli lo scorso fine settimana. La merce verrà smistata in vari luoghi dell’Ucraina e distribuita alle famiglie bisognose.

Il carico in Polonia

ACP humanitarian aidRaccolta, UCRAINA_macro

Grazie alla generosità di alcune grandi aziende di Parma e zone limitrofe, che operano sul territorio nazionale, abbiamo potuto inviare in Polonia un TIR carico di aiuti umanitari a favore dei profughi ucraini per un totale di 20 tonnellate di merce. Nello specifico abbiamo spedito: 6 bancali di salsa di pomodoro, 4 bancali di latte a lunga conservazione e succhi di frutta, 2 bancali di farina oltre a grandi quantità di latte in polvere, cibi in scatola, zucchero, caffè, tè e alimenti per neonati, medicinali e prodotti per l’igiene personale. Hanno collaborato a questa raccolta anche molte chiese e organizzazioni evangeliche di Milano, Torino, Como e Sesto San Giovanni.

Accoglienza Famiglie

ACP humanitarian aidAccoglienza, UCRAINA_macro

In un nostro centro partner in Polonia, abbiamo ospitato 3 mamme e 5 bambini fuggiti dalla guerra in Ucraina. Staranno con noi fino a lunedì, quando li accompagneremo in Italia presso alcune famiglie in contatto con ACP che hanno dato la loro disponibilità ad accoglierli.