Černivci in un centro di accoglienza con Remar e Missionary Revival

ACP humanitarian aidAttività in confine, UCRAINA_macro

Černivci (ucraina): una zona lontana dal conflitto, le bombe si sono fermate a 60 km da qui, una città che accoglie 90 mila rifugiati di guerra, donne con bambini che hanno lasciato le loro case di #Kiev, Mariupul, Odessa ed hanno trovato un rifugio dove sentirsi al sicuro nella loro nazione. Per loro stiamo lavorando in un centro di accoglienza con Remar e Missionary Revival, provvedendo i pasti per 1200 rifugiati ogni giorno, visite mediche, playground per bambini ed anche un “barbiere all’aperto” con momenti di gioco tra bambini. Abbiamo distribuito nuovi testamento in ucraino e predicato il Vangelo a centinaia di rifugiati che sono nel centro. Dio è all’opera ed il Suo amore sta invadendo i cuori di scappa dalla #guerra! – Insieme possiamo fare ancora di più. Dona ora su www.acphumanitarianaid.it/ucraina

TIR da Napoli arrivato al confine

ACP humanitarian aidAttività in confine, UCRAINA_macro

Questa mattina è giunto a #Dorohoi, al confine rumeno con l’Ucraina, il TIR di aiuti umanitari partito dalla sede ACP di Napoli lo scorso fine settimana. La merce verrà smistata in vari luoghi dell’Ucraina e distribuita alle famiglie bisognose.

169 orfani al confine

ACP humanitarian aidAttività in confine, UCRAINA, UCRAINA_macro

«A causa del costante pericolo di attacchi aerei, abbiamo percorso un tragitto di 500 km fino al confine polacco senza sosta. Non avevamo con noi del cibo e i funzionari di frontiera ci hanno fatto attendere dodici ore prima di poter ripartire. I bambini, affamati, sono crollati dalla stanchezza.